Home Archivio Notizie "Mostre alle vetrate" presso la Sala esposizioni della Biblioteca Costa
"Mostre alle vetrate" presso la Sala esposizioni della Biblioteca Costa PDF Stampa E-mail
L'Amministrazione Comunale continua col il suo progetto di "mostre alle vetrate", in tempi di "distanziamento", nella Sala esposizioni della Biblioteca Costa, sul Lugomare Russo: sino al 28 febbraio - ma concederemo un "bis" sino al 7 marzo - si potrà ammirare, sabato e domenica anche illuminata nelle ore serali, una mostra "fantasmagorica" del savonese Gian Genta, per la prima volta in esposizione personale a Celle; Gian Pietro Genta, nato nel 1944, autodidatta con la passione del disegno nell'età più verde, approda alla Ceramica, dopo essere stato, come si legge di lui: " assiduo frequentatore dei circoli e della mitica scuola artistica Albissolese fin dagli anni 60-70"; autore originale, sempre di lui si legge: "caratteristica del suo modellato è la centralità della figura femminile in accostamento ad un nuovo espressionismo, mentre nella cromia risaltano le sfumature di soli tre colori (il giallo il rosso ed il verde) non esplosi nel piacere della luce del sole e della vita, ma velatamente incerti abnormi ed inorganici, metafora degli aspetti mistici, delle paure e degli enigmi dell’essere"; oltre a ciò Genta suscita l'incomparabile potere evocativo dell' Arte, sempre sorprendente, e le sue teste femminili, per sua ammissione richiamanti pure note biografiche, ricordano, straordinariamente, figure ancestrali, allusioni "art -decò", reminiscenze di Modigliani, e certo, con con una rilevante carica espressionista. La Sala della Biblioteca è divenuta così un ambiente suggestivo e dall'atmosfera un po' enigmatica.
Tra altri importanti riconoscimenti, Genta,nel 2011è stato selezionato per la Biennale di Venezia, al padiglione Italia, tra gli 85 artisti italiani maggiormente rappresentativi, scelti da Vittorio Sgarbi e, nel 2013, per Villa Necchi Campiglio a Milano dal FAI – Fondo Ambiente Italiano per la mostra “Arte Ceramica oggi in Italia”, curata dall'artista e gallerista Jean Blanchaert, con il quale mantiene rapporti di familiarità.
Lasciamo alle simpatiche e profonde parole inviateci dallo stesso artista come comunicato, l'auspicio per l'esposizione: "In questi primi giorni di fine zona rossa, il Comune di Celle Ligure, ha espresso la necessità e l'auspicio di poter vedere i propri cittadini ricongiungersi non solo nelle strade ma nache nei posti di cultura come la biblioteca laddove essere "in relazione" fisicamente, era normale mentre per un certo periodo è venuta a mancare questa manifestazione di vicinanza. Rivalutando tutto ciò, che si dava per scontato, e che ora assume un nuovo valore, considerando che l'Arte è il punto d'espressione emotivo più alto per un essere umano, gli amministratori hanno privilegiato la possibilità di veicolare presso la Biblioteca civica, situata sulla passeggiata del lungomare, la nuova mostra di scultura ceramica di Gian Genta, elaborando una rappresentazione artistica che mantenendo la necessità dei gesti e degli intenti è in grado di garantire e consentire ogni modalità di fruizione evitando assembramenti e col rispetto della distanza. Pertanto, per la prima volta, passeggiando all'aperto e senza vincoli d'orario, si possono ammirare in vetrina, vera e propria novità, le differenti opere dell'artista; pur essendo un piccolo passo, è pur sempre un segnale di riapertura per ritornare ad essere completamente noi, umani e migliorati, insieme."

Giorgio Siri - Assessore alla Cultura

 
 

Portale Turistico

 

CODICI UNIVOCI

NEWS LAVORI PUBBLICI

SEGNALAZIONI DEI CITTADINI

Associazione italiana Città della Ceramica



Webcam